Come connettersi alla rete kad su emule

Come connettersi alla rete kad

I server Emule da tempo, sono diventati inaffidabili ed inoltre è davvero difficile ormai trovarne di sicuri per la tua privacy. Una valida opzione è quella di connettersi alla rete Kad che usa Emule come se fosse un piccolo server . Le fonti dei server eD2k sono incluse nella rete Kad e si scaricano a velocità abbastanze buone.

Come configurare Emule per connettersi alla rete kad e cominciare a scaricare

Puoi utilizzare due sistemi: collegarsi a Kad sfruttando i server eD2K per ottenere i nodi Kad. Ma se si vuole abbandonare del tutto la rete eD2k conviene scaricare il file nodes.dat  con l’elenco di tutti i nodi/sorgente da siti esterni per fare ciò usiamo il secondo metodo:

Esistono siti web che offrono questi file scaricabili facilmente.Per sfruttarli facciamo così: per prima cosa accertatevi che in eMule, in Opzioni -> Generale  l’opzione: Ripristina eMule al Click su un Link eD2K sia selezionata.

Andate all’indirizzo http://www.nodes-dat.com dove troverete una serie di link con lista server emule:

Cliccate indifferentemente su uno dei 3 link Add to eMule Se avete Windows Vista/7/8, per poter effettuare l’aggiornamento dei nodi Kad dovete essere utenti amministratori, se non lo siete, leggete la guida Avvio da amministratore. eMule informa che sta per essere caricato il file nodes.dat da un sito esterno.

Cliccate su e il file verrà trasferito al vostro Client.

Una volta terminato il download,la freccetta destra sul mondino cambia colore da rossa a gialla , nello stato di connessione in corso.

Dopodichè da adesso per collegarti ad Emule con la rete Kad per connetterti non dovrai far altro che aprire eMule e cliccare sul pulsante Connetti collocato in alto a sinistra (per la connessione alle reti Kad ed eD2K ) oppure sul pulsante Connetti  che si trova nella scheda Kad (solo alla rete Kad).

 

Ecco anche dei link a lista server emule 

  • http://edk.peerates.net/servers.met
  • http://www.gruk.org/server.met
  • http://www.emule-mods.it/download/server.met 

Installazione di wordpress: come spostare WordPress in una sottocartella

Installazione di WordPress

come spostare tutto in una sottocartella

Se avete la necessità di spostare la vostra installazione di wordpress in una sottocartella, ecco una procedura molto semplice per compiere il trasferimento senza intoppi e in maniera veloce.

Alle volte capita che si decida successivamente, di spostare WordPress e i suoi files in una sottocartella e a dire il vero, a volte capita anche l’esatto contrario. Comunque, se vi ritrovate un sito wordpress installato nella root e volete spostarlo in una sottodirectory senza complicazioni basta seguire questa procedura:

 

  • Create la sottocartella che dovrà ospitare l’installazione di WordPress (tramite collegamento FTP)
  • Andate nella bacheca di WordPress su Impostazioni>>Generali e modificate il campo Indirizzo WordPress (Url) 

inserite nell’url il nome della sottocartella

Dove inserire la sottocartella in cui spostare l'installazione di WordPress
spostare_installazione_wordpress
  • Quindi spostare tutti i file e le cartelle dell’installazione di WordPress nella nuova sottocartella, ad eccezione di index.php e .htaccess che rimarranno al loro posto
  • Dopo aver spostato tutto il contenuto aprite il file index.php e modificate: require( dirname( __FILE__ ) . '/wp-blog-header.php' );
  • aggiungendo il percorso della sottocartella e quindi in: require( dirname( __FILE__ ) . '/nomesottocartella/wp-blog-header.php' ); 
  • in questo modo wordpress cercherà nella nuova sottocartella il file wp-blog-header.php 
  • adesso per effettuare il login dovrete recarvi al nuovo indirizzo: www.fabiogulotta.it/nomesottocartella/wp-login.php
  • dopo aver effettuato il login è consigliabile eseguire una rigenerazione dei permalink andando su: Impostazioni>>Permalink e cliccare su salva le modifiche
  • Bene, a questo punto avete trasferito l’installazione di WordPress su un altra sottocartella senza particolari complicazioni !

    Alla Prossima

 

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

Inviare dati JSON con una call ajax ad un controller di Codeigniter

Vediamo quindi il codice:

questo è lo script da inserire nella parte html:

function sendJson(){
    $.ajax({
        method: "post",
        url: "{/literal}{$path}{literal}/views/getpresets",
        data: {view_type: "B"},
        success: function (data) {
            response = JSON.parse(data);
            console.log(response.response);
                          }
    });
}

ed ecco la funzione del controller di Codeigniter:

public function getjson(){
    $mypostdata=$this->input->post();
    echo "Ecco i dati json che avete inviato:<br>";
    echo "<pre>";
    print_r($mypostdata);
    echo "</pre>";
    }

Se ci troviamo in una funzione PHP possiamo usare la variabile
 $_POST al posto di $this->input->post();

Convertire la fattura elettonica in formato pdf

La fatturazione elettronica tra le tante polemiche consentirà la dematerializzazione dei documenti fiscali con tutti i vantaggi che essa comporta.

Ma per i nostalgici del vecchio formato può essere utile sapere che si può convertire in un comodo documento pdf stampabile qualsiasi fattura ricevuta da SDI in formato xml o p7m.

Uno dei servizi che stà riscontrando parere favorevole dagli utenti è quello offerto dal sito: www.xmlpatopdf.eu che permette di convertire e scaricare  la fattura e i suoi allegati in vari formati compresa anche la visualizzazione in html .

Creare un sito con wordpress

Scopri come Creare un sito con wordpress

[vc_row][vc_column width=”2/3″][vc_column_text] Se stai cercando di creare il tuo primo blog, wordpress è la scelta migliore. Avventurarsi nel web alla ricerca di visibilità è un impresa difficile e piena di ostacoli da superare. Ma se hai una passione e ti piace condividere le tue conoscenze o ami raccontare le tue storie di vita sicuramente sei sulla strada giusta. Prima dell’avvento dei CMS ci si scontrava con i limiti di conoscenza dell html css e ciò rendeva il percorso per un profano molto più lungo ed arduo. Adesso con i content management system non devi preoccuparvi più di nulla. Scegliere WordPress è sicuramente la soluzione migliore, gratuita molto semplice da utilizzare e personalizzabile sotto tutti gli aspetti utilizzando una interminabile collezione di plugin gratuiti e a pagamento, costantemente aggiornati grazie alla vasta comunità di utenti esistente. Come saprai sicuramente in giro ci sono svariate società che offrono domini di 3° livello e hosting gratuiti con utility che ti consentono di installare e configurare wordpress facilmente, tra queste sicuramente il principale è proprio wordpress.com:

Ecco come creare un sito wordpress su wordpress.com in pochi minuti

  1. Per prima cosa collegati al sito wordpress.com Come_creare_un_sito_con-wordpress_1
  2. clicca sul tasto inizia ora
  3. compila il modulo con le informazioni richieste e clicca sul tasto prossimo step Come_creare_un_sito_con-wordpress_2
  4. Scegli l l’indirizzo che dovrà avere il tuo sito, il dominio che otterrai sarà un dominio di terzo livello e quindi sarà strutturato nel seguente modo: nomechehaiscelto.wordpress.com Vedrai una serie di indicazioni con delle valide alternative nel caso il nome che hai indicato fosse occupato  dopo di ciò scegli il servizio piano gratuito e nella schermata successiva scegli inizia con gratuito.
  5. Nella schermata successiva potrai scegliere se creare un nuovo account mettendo un indirizzo mail & user & password oppure collegarlo al tuo account Google se ce l’hai
  6. a questo punto avrai già creato il tuo primo sito wordpress e sei pronto ad operare .
  7. Avrai davanti una schermata con tutte le opzioni sulla sinistra opzioni che ci potranno permettere di personalizzare il nostro sito  come caricare l’icona , creare una tag line  o cominciare a compilare la pagina per i contatti Come_creare_un_sito_con-wordpress_7
Potrai cambiare i colori sfondi e anche il Font dei caratteri aggiungere  dei widget nella barra laterale e poi ad esempio decidere se utilizzare una pagina fissa come home page oppure gli ultimi articoli pubblicati. Realizzare una un post su WordPress è molto facile ed intuitivo, l’editor di testo è del tutto simile a quello di un Text-processor e avete tutti tutti gli strumenti a portata di mano. Questa è la maniera più veloce per poter creare un sito WordPress e davvero in pochi minuti ovviamente lo consiglio solo per un utilizzo amatoriale e per acquisire praticità nell’utilizzare un CMS e cominciare a condividere i vostri contenuti.   [/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/3″][/vc_column][/vc_row]

Come impostare il redirect in Codeigniter

[vc_row][vc_column][vc_column_text]

Imparare come eliminare index.php dalla url e ottenere url SEO friendly con il redirect in un progetto codeigniter

Se stai creando una web application con Codeigniter e vuoi togliere index.php dalla url in modo da avere degli indirizzi più chiari ecco le righe che devi aggiungere al file .htaccess (se il vostro server usa Apache):

<IfModule mod_rewrite.c>
RewriteEngine On
RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} !-f
RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} !-d
RewriteRule ^(.*)$ index.php?/$1 [L]
</IfModule>

nel caso tu voglia eseguire un redirect direttamente alla versione https:// non che aggiungere le ulteriori due righe sottostanti:

RewriteCond %{HTTPS} !on
RewriteRule (.*) https://%{HTTP_HOST}%{REQUEST_URI}

Ottenendo così la rimozione di index.php da ogni indirizzo url del sito e il redirect alla versione https://
Ecco Il codice completo:

<IfModule mod_rewrite.c>
RewriteEngine On
RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} !-f
RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} !-d
RewriteRule ^(.*)$ index.php?/$1 [L]
RewriteCond %{HTTPS} !on
RewriteRule (.*) https://%{HTTP_HOST}%{REQUEST_URI}
</IfModule>

[/vc_column_text][/vc_column][vc_column][vc_single_image image=”126″ img_size=”large”][/vc_column][/vc_row]

Codeigniter – Comprendere il pattern MVC

Codeigniter – comprendere il pattern MVC

Il Model-View-Controller (MVC) è un pattern utilizzato in programmazione per dividere il codice in blocchi dalle funzionalità ben distinte.

Per capire come questo approccio si possa adattare allo sviluppo Web, pensiamo al classico funzionamento di una applicazione internet.

Un client, tipicamente un browser, inoltra la richiesta ad un server per una pagina HTML.
Il server ospita un’applicazione scritta in un linguaggio di programmazione lato server (come C# o VB.NET o php in questo caso) che preleva i dati da un database, li elabora e li restituisce al client in formato HTML e in questo caso ogni pagina conterrà tutto il codice necessario a svolgere questi compiti, il che può comportare la creazione di pagine molto complesse e che comunque in un ampio progetto porterà sicuramente a delle ripetizioni di codice.

Nel MVC invece, il codice del progetto viene diviso e raggruppato in base allo scopo e nello specifico:

  • Model: contiene i metodi di accesso ai dati.
  • View: si occupa di visualizzare i dati all’utente e gestisce l’interazione fra quest’ultimo e l’infrastruttura sottostante.
  • Controller: riceve i comandi dell’utente attraverso il View e reagisce eseguendo delle operazioni che possono interessare il Model e che portano generalmente ad un cambiamento di stato del View.

 

Codeigniter

[vc_row][vc_column][vc_empty_space][vc_column_text]

Codeigniter: un potente framework php

Cos’è un framework ?

Uno dei principi fondamentali è riassunto dall’acronimo DRY (Don’t Repeat Yourself), nel senso che viene fortemente consigliata l’adozione di tecniche di riutilizzo del codice.

Per cui il framework è un insieme di classi o metodi che consentono un rapido accesso alle funzionalità più comuni che sono richieste in ogni tipo di applicativo.

Ad esempio l’accesso ai dati o la gestione della sessione utente sarà possibile in modo semplice e veloce grazie a classi e metodi già disponibili; il vantaggio del suo utilizzo è indubbio: invece di scrivere da zero ogni riga di codice necessaria per effettuare procedure anche complesse, basterà fare riferimento ai costrutti messi a disposizione dal framework.

Codeigniter nella fattispecie, è un framework php per cui è creato da gruppi di classi e metodi php.

Un’altra caratteristica di Codeigniter è che utilizza l’approccio MVC (Model-View-Controller) che ha un ampio livello di separazione tra la logica della applicazione e l’aspetto grafico/rappresentativo della stessa.

Questo può rappresentare una difficoltà nell’apprendimento se non si è abituati a lavorare in ottica MVC ma una volta che avrete familiarizzato, comincerete a comprendere i punti di forza dell’approccio model-view-controller.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]